ANNUNZIATA, IL “CAMPANONE” TORNERA’ A SUONARE IL TRADIZIONALE “CAVOLI E PESCE”

“Il campanone” dell’Annunziata potrà tornare a scandire le tradizionali note “cavoli e pesci” dal prossimo 24 novembre, segnando ogni sera, al suono delle campane, l’attesa delle feste natalizie. Infatti la perizia compiuta dall’ingegnere Pasquale Di Iorio, per conto dell’Asp, ex Casa Santa dell’Annunziata, ha dato il risultato da tutti auspicato. Lo ha annunciato il presidente dell’Asp, Catia Puglielli. “Le condizioni dell’apparato strutturale dell’impianto campanario garantiscono la completa efficienza dello stesso e la scarsa interazione con la struttura murale  del campanile anche in caso di suono o movimento” ha scritto nella relazione tecnica l’ingegnere Di Iorio. A questo punto spetterà al sindaco Annamaria Casini, preso atto di questa relazione, revocare l’ordinanza che l’anno scorso, all’indomani del sisma di fine ottobre,impose il divieto di suonare le campane dell’Annunziata.