35°FILM FESTIVAL PER PROMUOVERE GIOVANI REGISTI ITALIANI E INTERNAZIONALI

La promozione di giovani registi italiani ed internazionali, capaci di visioni uniche e innovative, è l’obiettivo della trentacinquesima edizione del Sulmona International Film Festival, che si terrà dall’8 al 12 novembre prossimi, a Sulmona, nella sala del Cinema-Teatro Pacifico  Sono stati ammessi alla selezione ufficiale i cortometraggi più rappresentativi del panorama cinematografico mondiale. I numeri di questa edizione:
550 sono le opere iscritte al concorso da registi rappresentanti di oltre 60 Nazioni. 48 le opere selezionate per la fase finale del concorso: 24 cortometraggi internazionali, 12 cortometraggi nazionali, 8 videoclip e 4 documentari.  Sono previsti 4 premi principali di categoria, oltre a 8 riconoscimenti alle professionalità cinematografiche (miglior attore, regia, colonna sonora, montaggio, etc.) Inoltre verrà assegnato il “Premio Siff Studenti” al miglior cortometraggio italiano, in collaborazione con il Polo Scientifico Tecnologico e il Polo Umanistico di Sulmona. Nell’ambito della rassegna è prevista anche una mostra sui trentacinque anni del festival, dalla prima edizione del Sulmonacinema, con esposizione di materiale informativo e promozionale delle edizioni passate. Alla mostra antologica si aggiunge la mostra Displacement già inaugurata al Maw in via Morrone. E ancora l’installazione audiovisiva “Eco e Narciso”, curata da Daniele Campea. Quindi la performance del campione italiano e mondiale Matteo Arfanotti, al Soul Kitchen, Body Painting Ovidiano, nelle giornate dell’11 e 12 novembre. Arfanotti, pittore figurativo, lungo il percorso artistico è stato sedotto dalle straordinarie possibilità interpretative offerte dalle opere metamorfiche realizzate sul corpo umano. Per il dopofestival sono in programma, al Soul Kitchen, quattro concerti, dal 9 al 12 novembre. La giuria principale è composta per la prima volta da cinque critici professionisti under 35: Rosario Sparti, Davide Stanzione, Valentina Ariete, Elisa Cuter e Attilio Palmieri i quali assegneranno i premi al miglior corto italiano, internazionale e documentario. Il premio al miglior video musicale sarà deciso dalla cantante berlinese Michelle Leonard, dal cantautore Roberto Angelini e dal musicologo Andrea Del Castello. La migliore colonna sonora (premio dedicato alla giornalista Gabrielle Lucantonio) sarà attribuita dagli studenti del Conservatorio di Verona.  La scuola di animazione Rainbow Academy assegnerà il premio alla “migliore animazione”.Biglietti e abbonamenti: ingresso singolo spettacolo (lungometraggio o fascia di corti es. 17-19) 5 euro. Ingresso singolo spettacolo Ridotto 3 euro per studenti under 26. Abbonamento tutti gli spettacoli (48 corti, 4 film e 1 corto fuori concorso) 20 euro. Abbonamento in convenzione con Muntagninjazz Winter = 10 euro (promozione limitata ai primi 35 abbonati Mj Winter). Tessera socio sostenitore 10 euro.