NUOVO RINVIO PER LA RIAPERTURA DELLA TIBURTINA IN VALLE SUBEQUANA

La Tiburtina in Valle Subequana riaprirà il prossimo 15 novembre, con un nuovo rinvio rispetto alla prevista data del 31 ottobre. Questa mattina si è tenuto un incontro con l’Anas e l’impresa Tenaglia, nel Comune di Molina Aterno, finalizzato proprio alla conoscenza della data di riapertura della strada. All’incontro hanno partecipato i sindaci di Molina Aterno, Goriano Sicoli, Castelvecchio Subequo e il Comitato Pro Valle Subequana. Dall’incontro è emerso che il 31 ottobre, come da ordinanza, non sarà ancora possibile la riapertura della strada per motivi legati alla sicurezza della viabilità, soprattutto per la preparazione della segnaletica nella sede stradale interessata alla realizzazione della galleria paramassi. Non è da escludere però una conclusione anticipata dei lavori che consentirà l’apertura della strada anche prima di metà novembre. Il traffico sarà regolarizzato con semaforo per tutto il periodo invernale e i lavori proseguiranno in primavera, periodo in cui verrà completata l’opera. Il consigliere comunale di Castelvecchio, Berardino Musti e responsabile del comitato Pro Valle Subequana ricorda che “alla complessità dell’opera, nel corso delle varie fasi lavorative non poche sono state le difficoltà riscontrate, tra cui la rottura della condotta dell’acqua che rifornisce Vittorito e l’Eremo di San Venanzio e lo spostamento del cavo dell’Enel che intralciava il lavoro della perforatrice per realizzare i micropali. Il cavo è stato posizionato provvisoriamente alla parete rocciosa. Dopo una prima fase lavorativa, in cui si sono riscontrate difficoltà e problematiche dovute a fattori non prevedibili, i lavori nelle successive fasi lavorative si sono svolti in condizioni di assoluta normalità”.