MOBILITAZIONE PER FERMARE IL PROGETTO BRETELLA FS, L’ALTERNATIVA DALL’ASSEMBLEA PUBBLICA

Mobilitazione dei cittadini sulmonesi e del Centro Abruzzo per fermare il progetto della bretella ferroviaria, con una raccolta di firme già cominciata e con proposte alternative da presentare alla Regione, al Comune di Sulmona e in ogni altra sede istituzionale interessata. E’ quanto scaturito dall’assemblea pubblica, promossa ieri pomeriggio, nella sala convegni della Comunità Montana Peligna, dal comitato Sulmona-Stazione di Sulmona e dal coordinamento civico “Mo’ bast”. A fronte di un investimento di ben 11 milioni di euro, previsto dal Masterplan della Regione, non si otterrebbero benefici e vantaggi concreti dal collegamento diretto L’Aquila-Pescara, che anzi danneggerebbe ancor più la stazione ferroviaria di Sulmona, le stazioni minori del comprensorio ed in più non servirebbe un numero consistente di passeggeri, piuttosto penalizzando i pendolari. L’assemblea in alternativa ha lanciato proposte alternative: il potenziamento della ferrovia Pescara-Roma, il collegamento tra l’aeroporto di Pescara e la stazione del capoluogo peligno, l’elettrificazione della Sulmon-L’Aquila e la riproposizione del progetto della metropolitana di superficie con scalo nell’area dell’Arabona e nella stazione di Introdacqua. Un progetto dimenticato ma che anni fa venne sostenuto anche dall’amministrazione comunale di Sulmona.