CANDIDATO SINDACO TOMASSILLI SI PRESENTA: QUESTE LE PRIORITA’ DELLA MIA CAMPAGNA ELETTORALE

Il lavoro prima di tutto, l’attenzione ai giovani ed una politica del territorio che leghi gli uni agli altri i comuni peligni. Con queste priorità programmatiche Alessandra Tomassilli, candidato sindaco di un raggruppamento civico, ingegnere e insegnante, ex vice sindaco, 44 anni, si è presentata questa mattina ai cittadini di Pratola Peligna, nella prima manifestazione elettorale al Teatro comunale. “Sono emozionata e commossa nel vedervi in tanti questa mattina” ha esordito Tomassilli spiegando le ragioni della sua candidatura per essere al servizio della sua cittadina e dei suoi concittadini. “Anzitutto mi porrò all’ascolto dei concittadini, per capire le loro necessità e attese” ha continuato Tomassilli, dichiarandosi pronta ad una politica che esca dai vecchi schemi e da vecchie logiche di centrosinistra e di centrodestra o di singoli partiti politici, per avviare un’esperienza di governo civico, aperto al contributo di tutti. Tutto questo, con le priorità di programma, dovrà portare Pratola ad essere la quinta cittadina della provincia aquilana, facendo pesare il suo valore. In platea circa quattrocento cittadini hanno assistito alla manifestazione di presentazione. Ripete quindi le parole d’ordine che guideranno questa campagna elettorale: emozione, cuore, passione, coraggio, determinazione.  “Voglio una campagna elettorale al fianco dei cittadini e leale con gli avversari” poi conclude Tomassilli. Scende dal palco del teatro, tra i baci e gli abbracci degli amici e una battuta, sollecitata dalle domande dei giornalisti, la riserva al sindaco Antonio De Crescentiis, che proprio ieri ha innestato la retromarcia sull’appoggio in un primo momento accordato alla candidatura. “Nessuno ha chiesto a De Crescentiis appoggio, né gli è stato chiesto di ritirarlo, ha fatto solo tutto lui” taglia corto e poi promette che in campagna elettorale racconterà della sua esperienza da vice sindaco nella giunta De Crescentiis, degli obiettivi raggiunti e delle motivazioni che l’hanno spinta ad abbandonare quell’esperienza. Molti i sindaci peligni accorsi ad omaggiare il candidato sindaco. Primo tra tutti il sindaco di Sulmona Annamaria Casini, con i suoi più stretti collaboratori, come il presidente del Consiglio comunale, Katia Di Marzio e i consiglieri Pingue, Tirabassi, D’Amico. In sala anche due ex sindaci di Pratola, Giovanni Margiotta, che si dice “orgoglioso come pratolano della candidatura della Tomassilli” e il più silenzioso Rocco Rossi. Tra tutti spicca però la presenza dell’assessore regionale Andrea Gerosolimo, tra gli sponsor principali del candidato sindaco, che glissa sull’accordo ventilato in questi giorni tra lui e il sindaco De Crescentiis. “Guardo con attenzione a questa candidatura, che esce fuori da vecchie logiche ed è improntata a quell’esperienza di movimento civico avviata in Regione – dice Gerosolimo – ripercorriamo l’esperienza di un anno fa, vissuta a Sulmona con l’elezione del sindaco Casini”. Se anche questa campagna elettorale finirà poi come quella di Sulmona saranno gli elettori pratolani a deciderlo.