BAGNI PUBBLICI A MEZZO SERVIZIO O CHIUSI, PROTESTANO I TURISTI

Una città turistica dove è difficile perfino andare al bagno. E’ il caso di Sulmona. I bagni pubblici di via Federico II sono chiusi da anni, perché privi del custode. Invece quelli di viale Roosevelt funzionano solo a mezzo servizio.  In questo caso è utilizzabile solo un bagno, quello degli uomini. Mentre quello delle donne e quello riservato ai disabili sono stati trasformati in magazzino. A lamentarsi di questi disservizi che durano già da molto tempo  sono i disabili e i più anziani che spesso hanno urgenza del bagno. Come pure lamentele vengono dai turisti che appena scesi dall’autobus, che fa capolinea proprio a pochi passi dai bagni, trovano i servizi inutilizzabili. Disservizi e disagi che sicuramente non si addicono ad una città che in ogni periodo dell’anno è meta di turisti, tenendo anche conto che i bagni sono situati nel centro cittadino e quindi in luoghi sempre molto frequentati. Trovare le porte chiuse davanti a necessità fisiologiche è sempre sgradevole inconveniente.

fullsizerender-33-copia-2

img_0133

img_0130