ARRESTATO BRESCIANI, EX DIRETTORE GENERALE DEL SULMONA CALCIO

Ancora guai giudiziari per l’ex Direttore Generale del Sulmona Calcio 1921 Giorgio Bresciani, arrestato ieri, insieme ad altre quattro persone, dalla Guardia di Finanza nell’ambito di un’indagine della Procura di Imperia sulla vendita sotto costo di un immobile ex ‘Enaip’ appartenente alla società patrimoniale del Comune di Ventimiglia, Civitas. L’accusa nei confronti dell’ex calciatore di Bologna e Torino è quella di truffa e turbata libertà di scelta del contraente. “E’ un provvedimento folle e spropositato” ha commentato il suo difensore, Fabio Recchia, al Resto del Carlino. L’ex Direttore Generale del Sulmona è stato portato nel carcere della Dozza dalla Guardia di Finanza. L’ex calciatore nel 2008 era finito ai domiciliari per una presunta truffa all’Unione Europea: il processo si è poi concluso nel 2015 con la sua assoluzione. Tra gli indagati spunta anche il nome di Daniele Muscariello, ex Direttore Sportivo del Sulmona Calcio 1921. A Sulmona è conosciuto per il ruolo di Direttore Generale del Sulmona Calcio 1921 che ha rivestito dal 2012 al 2013, conquistando insieme ai biancorossi la Serie D per poi scomparire al sorgere dei problemi economici della società nonostante le tante promesse fatte (tra cui l’ampliamento dello stadio Pallozzi). Situazione simile accadde l’anno successivo a Civitanova Marche, con l’arrivo e le promesse di una grande stagione che culminò con il fallimento della società e la scomparsa dalla circolazione di Bresciani, al quale i tifosi marchigiani dedicarono delle locandine a lutto. 

Valerio Di Fonso