TORNEO DI CALCIO IN CARCERE CONTRO LA VIOLENZA SULLE DONNE

Hanno indossato maglietta e pantaloncini e sono scesi in campo per disputare il torneo di calcio a scopo benefico. I detenuti della Casa di reclusione di Sulmona, che si sono sfidati lo scorso agosto, sono stati premiati ieri in una cerimonia che ha incoronato la squadra vincitrice del Jail Cup 2016 denominata “Sulmona”, devolvendo una somma di denaro all’Associazione Donne vittime della violenza, che opera a Sulmona. Le squadre partecipanti hanno adottato il toponimo di città abruzzesi (Sulmona, Pescara, Teramo, Avezzano, etc.), per esprimere il loro senso di vicinanza proprio alle donne della regione che li ospita. Nel corso dell’evento, è stato letto un documento, d’intesa con il direttore dell’Istituto,Sergio Romice, in cui i reclusi esprimono soddisfazione “Siamo orgogliosi” dicono “di aver potuto realizzare questa iniziativa che nasce proprio dalla volontà delle persone detenute e che vuol essere un invito per tutti ad un maggiore rispetto per l’universo femminile. Auspichiamo che tale evento trovi la necessaria eco nei media , che iniziative del genere possano essere sempre più numerose e che coinvolgano anche esponenti  della società civile e delle associazioni che si battono per la tutela delle donne vittime della violenza.  Già da qualche anno nel carcere si celebra la giornata nazionale dedicata a questo tema, con convegni e incontri che coinvolgono la popolazione carceraria.