PASTA ALL’AMATRICIANA UNISCE I RISTORATORI. IN TANTI GUSTANO PIATTO DI SOLIDARIETA’

In tanti per un piatto di solidarietà. Non se lo sono fatti ripetere due volte: venerdi 3 settembre i ristoratori sulmonesi hanno cucinato all’unisono la pasta all’Amatriciana, inserendola in uno speciale menù della serata e devolvendo la maggior parte del ricavato alle vittime del terremoto che il 24 Agosto scorso ha devastato il centro Italia. Se in alcuni paesi del comprendorio, in questi giorni, come in tantissime altre città italiane, si è scelto, con successo, di imbandire grandi tavolate nelle piazze centrali, per la raccolta fondi da inviare alle zone colpite dal terribile sisma, a Sulmona l’evento “Amatriciana” è stato voluto dai ristoratori che hanno preparato, ognuno nel proprio locale, il piatto della solidarietà. L’iniziativa, nata quasi per caso, di cui la Condotta Peligna di Slow Food si era fatta portavoce, ha visto una numerosa partecipazione di cittadini che non hanno esitato a sedersi a tavola ordinando uno dei piatti più famosi della cucina italiana. Cuochi e ristoratori, dal canto loro, hanno messo a disposizione con grande generosità professionalità e locali,  superando ogni aspettativa, dato il grande impegno, l’entusiasmo e la capacità per contribuire attivamente alla riuscita dell’evento di beneficenza. Notevole la risposta dei sulmonesi: centinaia le persone che, nonostante la giornata infrasettimanale, hanno comunque voluto essere presenti mostrando cuore e sensibilità. Nei prossimi giorni, il denaro raccolto da ciascun ristorante sarà riunito in un unico fondo e versato a nome dei ristoratori peligni sui conti correnti indicati dai Comuni colpiti dal terremoto.

localebiffi