PRATOLANI IN PELLEGRINAGGIO AD ANVERSA, DOMENICA SI RINNOVA LA TRADIZIONE

Un’antica tradizione si rinnoverà domenica tra pratolani e anversani, uniti nel segno della devozione alla Madonna. In occasione della festa della Madonna della Consolazione, celebrata da oggi e fino a domenica ad Anversa, un centinaio di devoti pratolani raggiungeranno a piedi il piccolo paese della Valle del Sagittario. I pellegrini partiranno da Pratola nelle prime ore di domenica per arrivare ad Anversa intorno alle 9, accolti dal parroco della comunità anversana, don Oliviero Liberatore e dal sindaco Gianni Di Cesare. Questa tradizione risale al 1917, iniziata da una donna di Pratola, nel clima drammatico della Grande Guerra. La donna era preoccupata per il marito, inviato al fronte, di cui non aveva da molto più notizie. In chiesa e in casa pregava molto perché la Vergine le concedesse la grazia del ritorno del marito sano e salvo dalla guerra. Una notte, in sogno, alla donna le appare la Vergine Maria. che la rassicura sul ritorno del marito chiedendole però un ultimo gesto di fede e di devozione. La Vergine indica alla donna pratolana di recarsi nella chiesa di S.Maria delle Grazie ad Anversa, pregando ai piedi dell’altare con l’immagine della Madonna della Consolazione. Il giorno dopo la donna racconta tutto alle vicine di casa e ad alcune amiche. Insieme decidono di mettersi in cammino, all’indomani, verso Anversa. Grande lo stupore e la commozione della donna, appena entrata nella chiesa anversana, vedendo proprio quell’altare e quell’immagine apparsi in sogno. Da allora è nata una tradizione mai interrotta ed anzi riscoperta in questi ultimi anni. Saranno giovani, anziani, donne e bambini, i pratolani che a piedi arriveranno domenica in Valle Sagittario, per partecipare ai festeggiamenti della Madonna della Consolazione. “Il rito conserva ancora un grande significato spirituale per tutti noi – sottolinea Maurizio Santangelo, presidente del comitato festeggiamenti della Madonna della Libera – questo cammino rafforza la devozione in Maria Vergine ma anche i legami fraterni con la comunità di Anversa”. Per l’anno prossimo sarà celebrato il gemellaggio tra le due comunità, nel nome di Maria Vergine, come annunciano la mastra della festa di Pratola, Terzina Pace e la sua vice Elisa De Simone, che insieme al gruppo “Amici del Teatro Amici di Renzo” e a Rosa Carducci lavorano a questo evento. Il pellegrinaggio di domenica trascorrerà in un clima di festa, tra momenti di meditazione e preghiera, con canti della tradizione mariana. Ad Anversa i pratolani, appena dopo rifocillati in un banchetto di amicizia loro offerto dagli anversani, parteciperanno alla processione solenne, alternadosi con gli anversani nel portare la statua della Madonna della Consolazione. Poi nel primo pomeriggio riprenderanno la strada di casa. Un pellegrinaggio, metafora del cammino terreno verso la meta celeste, come vuole la fede cristiana.

20140907_093100

20150906_093446

20140907_104141