POPOLI, CELEBRATI I TRENT’ANNI DELLA RISERVA DELLE SORGENTI DEL PESCARA

Trent’anni della Riserva delle Sorgenti del Pescara, istituita con legge regionale nel 1986, sono stati celebrati ieri con una conferenza alla quale hanno preso parte la direttrice della Riserva, Pierlisa Di Felice, il vescovo Angelo Spina e il sindaco di Popoli, Concezio Galli. “Oggi celebriamo i trent’anni di una tra le prime aree protette istituite in Abruzzo – ha sottolineato la direttrice – una riserva che nasce sulle sorgenti del Pescara, punto d’incontro tra i massicci della Maiella e del Gran Sasso, luogo in cui il forte legame tra terra ed acqua crea suggestivi scorci e dove numerosi e diversificati ambienti rappresentano l’habitat di numerose specie animali e vegetali, creando uno scrigno di biodiversità di inestimabile valore”. Il vescovo invece è intervenuto cogliendo l’occasione della celebrazione della Giornata della custodia del Creato, proclamata dalla Chiesa, soffermandosi sui principali punti dell’enciclica “Laudato si” di Papa Francesco. “Un’enciclica che esprime anzitutto la lode e la gratitudine a Dio per tutte le creature – ha spiegato il vescovo – ma che rappresenta anche un appello forte alla necessità di tutelare il creato e di coniugare l’ecologia naturale, come rispetto per l’ambiente, con l’ecologia umana, rispetto per la dignità dell’uomo e per i suoi bisogni”. l vescovo ha poi sottolineato che davanti a progetti che sembrano calare dall’alto occorre senso di responsabilità e di equilibrio di istituzioni e cittadini. “Mai dire sempre si, mai dire sempre no – ha precisato Spina – bisogna però che tutti abbiano senso di responsabilità e guardino a quello che è ecocompatibile rispetto a quello che non lo è”. Anche il sindaco Galli ha ripreso il discorso su progetti, come la centrale e gasdotto Snam o la bretella autostradale che costituiscono un rischio serio per l’equilibrio naturale. “Amministratori pubblici e cittadini devono rendersi conto di questi rischi e unire le loro forze, per evitare questi attacchi all’ambiente” ha concluso Galli. La giornata del trentennale si è conclusa con la celebrazione della Messa, presieduta dal vescovo.

20160901_173031

20160901_175746

20160901_175626

20160901_163517