CITTADINI PROPONGONO TAVOLO PER PREVENZIONE E SICUREZZA SISMICA

L’istituzione di un tavolo permanente per la sicurezza sismica e per la prevenzione delle conseguenze più gravi di un terremoto è stato chiesto al sindaco Anna Maria Casini da un gruppo di cittadini guidato da Massimiliano Salce. “In considerazione della pericolosità sismica dell’area del Morrone e della Valle Peligna auspico un suo autorevole e immediato intervento al fine dell’istituzione di un tavolo permanente per la sicurezza – ha scritto Salce – per iniziative di prevenzione, di istruzione della popolazione e per laboratori di studio e per la messa in sicurezza degli edifici”. Salce ha annunciato anche l’avvio di una petizione pubblica per sollecitare tutte le autorità competenti in materia di prevenzione e sicurezza sismica ad agire senza esitazione. “Occorre agire con determinazione e tempestività, senza incorrere nell’errore di rimandare sempre ogni decisione a tempo indefinito – conclude Salce – le autorità e le istituzioni competenti devono farlo tenendo a mente quel che accade altrove ed evitando alla nostra popolazione rischi gravissimi che non lascerebbero scampo nel malaugurato caso di eventi sismici che potrebbero colpire anche il nostro territorio”. Salce si augura che il suo appello, insieme a quello di tanti altri cittadini, non cada nel vuoto.