MUNTAGNINJAZZ, IN VALLE SAGITTARIO GLI ULTIMI APPUNTAMENTI DEL X FESTIVAL

In Valle Sagittario gli ultimi appuntamenti con la musica della X edizione del Muntagninjazz, che anche quest’anno ha ottenuto un grande successo in tutte le città e paesi del Centro Abruzzo, richiamando in ogni occasione migliaia di spettatori. Dopo il grande successo e i sold out fatti registrare con i concerti di Ferragosto all’Abbazia Celestiniana di Bosso e Bollani, il festival si avvia a conclusione facendo tappa, domani, domenica 21 agosto, alle 21.30, a Scanno. Nell’auditorium ex Anime Sante si esibirà il quartetto di Max Lisciani. Il quartetto propone un intenso viaggio nei meandri della musica moderna caratterizzato dall’energico sound della band e in particolare dagli arrangiamenti del pianista Max Lisciani, avvicinando il pubblico a brani più classici fino a brani di musica contemporanea. Lunedi 22 agosto, alle 21.30 il Muntagninjazz fa tappa ad Anversa degli Abruzzi, in piazza Belprato, con la Paolo Conte Jazz Band. Piano e voce, fisarmonica, chitarra e basso, sassofoni soprano, tenore e contralto, percussioni: la band guiderà il pubblico tra i maggiori e più noti successi della carriera artistica di uno dei cantautori tra i più grandi e prolifici protagonisti della canzone italiana, l’indimenticabile Paolo Conte. Martedi 23 agosto, ultimo appuntamento del festival a Villalago. Alle 21.30, nel centro storico, saranno di scena i Musicanti di San Crispino. Un concerto finale che si annuncia ricco di sorprese e curiosità. Il gruppo nato negli anni ’90 prende il nome dal santo protettore dei calzolai, per rendere omaggio a coloro i quali costruiscono le scarpe indispensabili a chiunque faccia musica girando paesi e città. Tra ottoni, legni, tamburi e liuto, in tutto sedici elementi, che usano andare in scena in canotta e fazzotto a quattro nodi, irrompendo con la loro musica e la loro coralità, per presentare un repertorio che loro stessi amano dire che raccoglie “di “tutt’un pò”: dalla gettata di calcestruzzo alla civiltà egizia, dal valzer alla techno, sempre ispirati però dal suono dei Balcani. Loro obiettivo è quello di fare musica valorizzando e salvando le band.

pcjb

musicantisancrispino