FURTI IN NOVE APPARTAMENTI A VILLALAGO, DENUNCIATI DUE TRENTENNI

Ieri sera i carabinieri di Scanno, a conclusione di accurate indagini, hanno denunciato per furto in abitazione in concorso due persone, un 35enne ed una 30enne, entrambi da poco residenti a Villalago, in un’abitazione di proprieta’ del padre del ragazzo. Arrivati a Villalago in aprile, i due sono stati notati subito dai carabinieri, che conoscono praticamente tutti gli abitanti del piccolo comune montano. Il fatto che i due non avessero un lavoro stabile ha suscitato subito l’interesse dei carabinieri. La svolta nelle indagini e’ arrivata ieri pomeriggio quando i carabinieri hanno ricevuto diverse richieste di sopralluogo di furto da persone che hanno casa per le vacanze a Villalago ed una volta giunti nel paese per trascorrere qualche giorno di relax avevano trovato le finestre forzate ed avevano constatato il furto di televisori, quadri, orologi da muro, macchine fotografiche, binocoli, biciclette, capi di abbigliamento, generi alimentari, vini e liquori, complementi d’arredo ed utensili vari. Una vera e propria razzia. Altro particolare interessante il fatto che i furti sono avvenuti tutti nella parte alta del paese, in alcuni casi raggiungibile solo a piedi e tutte le case derubate erano a pochi passi da quella dei due sospettati. Pertanto ieri pomeriggio, con un pretesto, i carabinieri si sono recati a casa dei due ed avuto accesso all’abitazione hanno notato numerosi oggetti riconducibili ai furti segnalati poco prima. Pertanto entrambi, messi alle strette, hanno confessato tutti i furti commessi nel borgo, almeno nove, riferendo che i generi alimentari gli servivano per vivere, tutti gli altri oggetti sarebbero stati rivenduti nei mercatini dell’usato di Roma. I due sono stati denunciati in concorso per tutti i furti commessi, la merce rinvenuta è stata sequestrata in attesa di essere riconsegnata ai legittimi proprietari, che sono invitati presso la Stazione Carabinieri di Scanno per il riconoscimento della refurtiva e la riconsegna