VERTICI REGIONALI DI FORZA ITALIA SI MUOVONO A DIFESA DELL’OSPEDALE DELL’ANNUNZIATA

Anche i vertici regionali di Forza Italia si muovono a difesa dell’ospedale dell’Annunziata che il piano sanitario varato dalla Giunta regionale ha declassato. Venerdì prossimo, 5 agosto, alle 11, con la senatrice Paola Pelino, i consiglieri regionali Gianni Chiodi ed Emilio Iampieri, il consigliere comunale Alessandro De Gennaro incontreranno gli operatori del presidio ospedaliero sulmonese riferendo poi ai giornalisti nella saletta riunioni del presidio. L’incontro è aperto ai portatori d’interesse in materia di sanità. “Il piano di riordino della rete ospedaliera, confezionato dal Commissario Luciano D’Alfonso con l’approvazione di tutta la Giunta regionale di centrosinistra, ha determinato il declassamento formale e sostanziale dell’Ospedale di Sulmona da Dea di I livello a Presidio di base: scelta che suggella la definitiva perdita di rilevanti Unità operative complesse e di servizi” ricorda la senatrice Pelino. “Alla luce di decisioni così penalizzanti per le aree interne, la cui tutela resta confinata esclusivamente nelle parole, e mai nei fatti, degli esponenti dell’attuale governo regionale, Forza Italia Sulmona ritiene necessario avviare una rivisitazione sostanziale del piano sanitario regionale”, precisa la parlamentare. In una prima fase Forza Italia avvierà una campagna di informazione sulla reale portata, nel medio e nel lungo periodo, dei provvedimenti recentemente adottati, sulle loro reali conseguenze e sulle prospettive dell’Ospedale di Sulmona, che perderà il ruolo di presidio di fondamentale importanza per il Centro Abruzzo in un settore delicato come quello dell’offerta dei servizi sanitari. Seguirà analoga attività di informazione e sollecitazione per i presidi ospedalieri di Popoli e Castel di Sangro, anch’essi fortemente penalizzati dalle scelte poco lungimiranti del Commissario D’Alfonso.