VERITA’ PER GIULIO REGENI, FILLEA CGIL E ALTREMENTI: IL COMUNE ADERISCA ALLA CAMPAGNA DI AMNESTY

La Fillea Cgil e l’associazione culturale AltreMenti chiedono al sindaco di Sulmona, Annamaria Casini e all’intero Consiglio comunale di aderire alla campagna promossa da Amnesty International “Verità per Giulio Regeni”. Nell’ambito di questa campagna lo scorso 20 maggio le due organizzazioni hanno invitato nella sala conferenze della Camera del Lavoro Cgil di Sulmona il portavoce nazionale di Amnesty International, Riccardo Noury che ha svelato i retroscena della storia di Giulio, gli intrecci diplomatici tra Italia ed Egitto, la forza della sua famiglia nel richiedere verità e giustizia, le tante iniziative di sensibilizzazione che stanno trasformando il dolore di una famiglia in lotta collettiva. Qualche giorno fa, il 23 luglio, la Fillea Cgil e AltreMenti hanno aderito alla campagna esponendo lo striscione ufficiale “Verità per Giulio Regeni” sul balcone della sede cittadina della Cgil che dà sullo splendido scenario di piazza Garibaldi. Dato che sino ad oggi hanno aderito numerose amministrazioni comunali, Fillea e associazione AltreMenti hanno inviato una lettera al sindaco Annamaria Casini per chiedere alle istituzioni cittadine, in quanto rappresentanti della nostra comunità, di aderire alla campagna esponendo lo striscione ufficiale da uno dei balconi di palazzo San Francesco. In Abruzzo hanno già aderito i Comuni di L’Aquila, Pescara e Lanciano e l’Università di Teramo. Auspichiamo che anche altri Comuni, enti, organizzazioni del territorio facciano altrettanto.