ROGO PNEUMATICI, ARRIVANO A PRATOLA I SOLDI DELLA REGIONE PER I DANNI AMBIENTALI

A due anni di distanza, in arrivo al Comune di Pratola il contributo regionale per i danni ambientali subiti, in seguito al rogo che bruciò tonnellate di pneumatici esausti in un’azienda di smaltimento situata nella zona industriale tra Pratola e Sulmona. La Giunta regionale, con una delibera, ha stanziato 120mila euro che andranno a coprire le spese affrontate dal Comune per la tutela della salute pubblica, pari a 136mila euro, a cui si aggiungono i costi per lo spegnimento dell’incendio, pari a 59mila euro.  “La nostra caparbietà ed il nostro impegno per recuperare le risorse spese per far fronte a quell’emergenza hanno ottenuto il giusto riconoscimento con il trasferimento dei fondi da parte della Regione” commenta in una nota il sindaco di Pratola Peligna Antonio De Crescentiis. “Sarebbe stato profondamente ingiusto  se dopo aver subito i danni ambientali provocati da un incendio avvenuto in un’azienda privata, la nostra comunità avesse dovuto farsi carico da sola delle spese sostenute”. In coda del comunicato stampa, tiene a sottolineare De Crescentiis i ringraziamenti per il “presidente della Regione Luciano D’Alfonso, il sottosegretario Mario Mazzocca e gli uffici regionali, per aver risposto positivamente alle nostre sollecitazioni garantendo la giusta tutela alla nostra comunità, in una vicenda legata ad un tema di estrema importanza come quello della salute pubblica”.