CAPALDO (SEL): POLITICA LOCALE IMPAZZITA CON TRASVERSALISMO CIVICO

Riceviamo e pubblichiamo dal presidente del Circolo Sel di Sulmona, Domenico Capaldo: “Ci si meraviglia oggi dell’apparentamento tra FI e Di Masci, non lo condivido naturalmente, ma non capisco come la Casini, che ugualmente si è prestata all’inciucio sin dal primo turno e con la mano sulla testa dell’Assessore regionale alle aree interne, possa parlare di “incesto politico”, di fantapolitica, di accordi innaturali, quando nelle sue liste sono stati presenti e sono presenti : ex Forza Italia, Fratelli d’Italia, ex PD, Socialisti di nuova e vecchia generazione, Ncd, ed ex e nuovi PD, questo schema, esattamente ribaltabile sulla Lista Di Masci fa capire, e mi sembra strano che ci sia ancora bisogno di spiegare e dire che pari sono. Il trasversalismo civico ( cinico ) che abbiamo in città fa pensare ad una politica “impazzita” , dove non meraviglierebbe, a conclusione del ballottaggio, ritrovare tutti insieme appassionatamente. Infatti che cosa li distingue gli uni dagli altri ?Nulla appunto. Saranno tutti insieme perché tutti insieme vogliono non il “bene della Città” ma lo strapuntino, la poltrona, l’incarico, l’appalto, o solo la visibilità ….che fa tanto chic, se non altro, i sulmonesi debbono prendere atto e consapevolezza ed imparare a distinguere ed ascoltare tra i vari attori politici (?) in campo. SEL ha cercato di spiegare come sarebbe andata a finire, forse non ci siamo spiegati bene evidentemente, ed anticipo che questo post lo ritirerò fuori prima dei due anni prossimi, perché andremo di nuovo a votare. Questo è quello che ci aspetta, e che i cittadini con il loro voto hanno voluto, quindi viva la democrazia, o come dire ognuno ha il governo che si merita. Auguri a tutti noi. Noi dal canto nostro la bella politica la praticheremo tra la gente, a testa alta e schiena dritta”.