UNA PARTITA CON “GLI SCACCHI VIVENTI” NEL SESTIERE MANARESCA

Scacco matto a Manaresca. Sarà giocata una partita con “gli scacchi viventi” che riproporranno una gara “Sempreverde” disputata nel  1852 tra Adolf Anderssen e Jean Dufresne. E’ l’iniziativa organizzata dal sestiere di Porta Manaresca, nell’ambito degli eventi della Giostra cavalleresca, per chiudere in bellezza una giornata dedicata interamente agli scacchi. Tutto comincia alle 15 oggi con il torneo Open + Ragazzi (i preiscritti sono già più di 50), mentre alle 21, a Largo Palizze, cuore pulsante del Sestiere, durante la cena organizzata da Manaresca, si potrà assistere alla singolare partita con gli scacchi in carne ed ossa in abiti rinascimentali. A seguire il Maestro Fide Lorenzo Pescatore e il Candidato Maestro Alessandro Almonti sfideranno in simultanea gli appassionati che vorranno confrontarsi in questa divertente espressione del gioco degli Scacchi.