BALLOTTAGGIO, SBIC NON SI APPARENTA

L’assemblea di SBiC ha deciso di non dare un’indicazione di voto in vista del ballottaggio del 19 giugno. “Nei giorni scorsi abbiamo incontrato i due candidati, Annamaria Casini e Bruno Di Masci, con i quali abbiamo avuto uno scambio di idee sul futuro della Città” scrivono i componenti di Sbic in un comunicato stampa “Un confronto costruttivo, dopo le inevitabili fiammate della campagna elettorale. L’assemblea di ieri sera ha valutato il risultato degli incontri, confermando la convinzione che le due coalizioni, per l’improvvisata e contraddittoria composizione di interessi che rappresentano, difficilmente riusciranno a costruire una prospettiva positiva per Sulmona.  Nonostante la buona volontà ostentata dai candidati sindaco. Per questo motivo, SBiC non ha accolto l’offerta di un apparentamento o di una dichiarazione di voto, che pure avrebbe avrebbe permesso di aumentare la presenza in Consiglio comunale, sia numerica sia di visibilità.  L’impegno di Alessandro Lucci e di SBiC continuerà sia in Consiglio comunale sia nella società per affrontare e proporre soluzioni agli innumerevoli problemi della Città, con la forza  del risultato elettorale ottenuto che ci ha reso la terza formazione politica sulmonese.”