TENTATO SCIPPO SU PONTE CAPOGRASSI, DENUNCIATO UN GIOVANE TOSSICODIPENDENTE SULMONESE

Brutto episodio, con tanta paura, ieri pomeriggio per un’anziana sulmonese e la nipotina. La donna infatti è rimasta vittima di un tentativo di scippo in pieno centro. Polizia e carabinieri hanno infine individuato e denunciato il malvivente. Protagonista della vicenda un tossicodipendente in cura al Centro di salute mentale di Sulmona che, ieri mattina, si è avvicinato a una donna che stava attraversando Ponte Capograssi, cercando di rubargli la borsa che portava con sé. A dare l’allarme un passante che dopo aver soccorso la donna ha avvisato subito la polizia, giunta sul posto dopo pochi minuti con una volante. La vittima, ancora in stato di shock, ha riferito agli agenti che, poco prima, un giovane di corporatura robusta aveva tentato di strapparle la borsa, aggredendola alle spalle e che, solo grazie alla resistenza che lei aveva opposto, il malvivente aveva desistito per poi fuggire. Contrastando lo scippatore, la donna è caduta a terra trascinandosi dietro anche il passeggino sul quale era seduta la nipotina. Fortunatamente nonna e nipote non hanno riportato lesioni, cavandosela con qualche escoriazione.
La dinamica dei fatti, come raccontata dalla vittima, è stata confermata anche da un agente di polizia, in servizio alla Sottosezione Polizia Autostradale di Pratola Peligna, che si trovava a passare sul ponte al momento del tentato borseggio. Il poliziotto, in quel momento libero dal servizio, aveva inseguito lo scippatore, che si era dileguato percorrendo la scalinata che dal ponte Capograssi conduce a Via Circonvallazione Orientale, perdendone però le tracce nei vicoli che conducono a Piazza Garibaldi. L’agente, però, è riuscito a riconoscere lo scippatore, un trentanovenne sulmonese, pluripregiudicato per reati contro il patrimonio e per spaccio di stupefacenti, uscito da poche ore dal carcere di Pescara dove era detenuto. Immediatamente, tramite la centrale operativa del Commissariato, è scattato l’allarme e lo scippatore, è stato rintracciato poco dopo in Via Circonvallazione Orientale da due militari del Nucleo Operativo radiomobile dei Carabinieri di Sulmona. L’uomo, tossicodipendente e in cura presso il Centro di salute mentale di Sulmona, è stato trovato in evidente stato confusionale. Condotto in caserma, il giovane, dopo le formalità di rito, è stato accompagnato in ospedale da un’ambulanza del 118 e successivamente sottoposto a trattamento sanitario obbligatorio. Le immagini delle telecamere del sistema di videosorveglianza comunale, dislocate sul ponte Capograssi, hanno confermato l’identità dello scippatore che è stato denunciato a piede libero per il reato di tentato furto aggravato.