COMITATO PRO PUNTO NASCITA: OSPEDALE A RISCHIO DECLASSAMENTO, OCCORRE RISPOSTA FORTE

Sull’ospedale di Sulmona incombe il serio rischio di un declassamento ma poco se ne parla in questa campagna elettorale e nulla si sa dalla Regione. A sollecitare attenzione sul problema è l’ex consigliere comunale Luigi La Civita, esponente del comitato civico pro punto nascita. “Da ospedale di primo livello il SS.Annunziata è destinato a diventare ospedale di base, questo sarà l’effetto del declassamento imminente – spiega La Civita – la decisione della Regione imporrà la drastica riduzione dell’offerta di servizi e quindi l’ospedale sulmonese perderà reparti e servizi importanti, come pediatria, cardiologia e unità coronarica, neurologia, psichiatria, oculistica, otorinolaringoiatria, urologia e oncologia”. A quel punto l’ospedale rimarrà in piedi per i soli reparti di medicina, chirurgia e ortopedia, con servizi di pronto soccorso e anestesia. “Bisogna mobilitarsi con un grande sforzo di unità e coesione della città e del comprensorio perché questo disegno sia fermato ed il rischio di declassamento sventato” conclude La Civita auspicando una risposta forte del territorio e un appello pressante alla Regione.