2 GIUGNO, CERIMONIA IN PIAZZA TRESCA. IL COMMISSARIO SI CONGEDA DALLA CITTA’ (video)

 

 

Una giornata per ripensare e meditare i valori della Costituzione repubblicana, nata dalla lotta di Resistenza al nazifascismo e dal referendum con cui i cittadini scelsero la Repubblica. E’ questo il senso della festa nazionale del 2 giugno celebrata con particolare solennità anche a Sulmona. La prima parte della giornata è stata celebrata nell’aula consoliare di palazzo San Francesco. Il commissario prefettizio Giuseppe Guetta ha donato ai giovani diciottenni copia della Costituzione entrata in vigore il 1° gennaio 1948. E proprio sui valori fondamentali espressi dalla carta costituzionale si è soffermato il commissario nel suo discorso tenuto in piazza Tresca, davanti al Monumento ai Caduti, ricordando l’essenza dei beni rappresentati da democrazia, libertà ed eguaglianza dei cittadini. Beni irrinunciabili per tutti, da difendere contro qualsiasi minaccia. Il commissario Guetta ha esortato poi i giovani a tenere in considerazione valori come la solidarietà e l’accoglienza, che rendono civile e veramente democratico un popolo. La preghiera della Patria è stata declamata da Francesco Tirimacco, giovane studente del Liceo Classico Ovidio. Dopo la deposizione della corona d’alloro al monumento, alla presenza di autorità civili, militari e religiose, il commissario Guetta ha augurato prosperità e serenità alla città di Sulmona, esprimendo gratitudine ai cittadini sulmonesi per l’accoglienza ricevuta nel breve periodo trascorso nel capoluogo peligno, adempiendo al mandato commissariale, che ormai volge a conclusione, con l’elezione del nuovo sindaco.

 

FullSizeRender (85)

 

 

FullSizeRender-27 copia

FullSizeRender (84)

FullSizeRender (86)

IMG_8401

IMG_8410IMG_8399

FullSizeRender-27 copia

FullSizeRender-27