SBIC: IL NOSTRO PROGRAMMA E’ UN’OPERA D’ARTE

No, non ci siamo montati la testa. Non pensiamo di essere il Grande Retore (Faccio tutto io) o il Collezionista di poltrone (Mi manca solo Montecitorio). E neanche gli eredi de Potenti Decaduti costretti ad alzare la bandiera Bianchi. No, il programma elettorale di SBiC è un’opera d’arte perché oltre ai contenuti è arricchito dalla creazione di artisti come Monticelli e Pagone, Ciccone e dello stesso candidato sindaco Alessandro Lucci. Al “cadafatò”, SBiC risponde con un dono. Così come nel 2013 regalammo semplici semi d girasole con la speranza che diventassero piante (di partecipazione), così per queste elezioni doniamo un programma di valore. Su un lato è stampato il nostro programma elettorale, dall’altro la stampa a mano, foglio per foglio, delle opere degli artisti che hanno aderito alla nostra iniziativa. Nei prossimi giorni altri artisti parteciperanno alla nostra iniziativa. Carta e parole non finiranno calpestati da passanti distratti, ma saranno impegni da conservare, magari incorniciare. Sia pure sul retro delle opere nei nostri artisti.