SCUOLE E CASA SANTA DELL’ANNUNZIATA INSIEME PER IL PROGETTO “ADOTTA UN NONNO”

Il motto è “no alla solitudine, sì alla vita”, il progetto è teso a favorire il rapporto tra anziani e giovanissimi, attraverso la solidarietà e la socializzazione, attraverso un programma educativo più ampio. E’ stato presentato questa mattina, in una bella festa, nella casa di riposo “Casa Santa dell’Annunziata” a Sulmona “Adotta un nonno”, nato lo scorso anno su input dell’ex consigliere comunale Roberta Salvati, che sarà attivo a partire dall’anno scolastico 2016/2017, in quanto inserito nel PTOF (Piano Triennale dell’Offerta Formativa)  e coinvolgerà tutte le scuole sulmonesi,  da quelle dell’infanzia fino alle superiori. Sarà un’opportunità anche per i ragazzi delle superiori per le ore di tirocinio presso strutture esterne alla scuola, in linea con la normativa emanata del Ministero dell’Istruzione dedicato al Progetto Nazionale di Scuola Alternanza Lavoro. Il Progetto prevede tre fasi, “raccontami una storia, scrivere con i nonni i ricordi della loro vita, con la possibile realizzazione finale di un libro di memorie; cuciniamo, creiamo, e ricicliamo, il tema del riciclo creativo e della sostenibilità; Divertiamoci insieme, recitazione,canti e balli con i nonni, mensilmente saranno promosse delle feste presso la casa di riposo.”Presente il Presidente, Dario Recubini,  il quale ha sostenuto che la Casa Santa si apre alla città e alle scuole.