“LA CITTA’ CHE VOGLIAMO”: NON OSSESSIONATI MA ORGOGLIOSI DEL PASSATO

“Non siamo ossessionati ma orgogliosi del passato, ricco di opere, iniziative ed eventi che restano nella storia della città e portano impresso, in modo indelebile, il nome del sindaco Bruno Di Masci. Un passato che prepara il futuro, a differenza di chi nulla può preparare, perché non ha un passato e non avrà futuro”. E’ quanto sostiene il raggruppamento civico “La città che vogliamo” , in replica alle opinioni espresse da altre coalizioni. “Prendiamo atto che si vorrebbe da alcune coalizioni una campagna elettorale vissuta nel clima della mera sterile polemica, con attacchi squisitamente personali e privi di contenuto politico – sottolineano i portavoce del raggruppamento – un gioco che la dice lunga ed anzi tutta su chi inutilmente intende solo aprire una guerra dei nervi ma finora non ha presentato una sola proposta, muovendo solo obiezioni insensate ai nostri progetti, senza perciò dimostrare un’effettiva disponibilità ad un confronto serio e costruttivo sui problemi della città, quelli che interessano i cittadini, non le chiacchiere futili. Ma il nostro raggruppamento è certo che i problemi che toccano i Sulmonesi saranno comunque affrontati e risolti con tutta determinazione, buona volontà, concretezza e capacità dall’amministrazione comunale guidata dal sindaco Bruno Di Masci”.