ELISABETTA BIANCHI REPLICA A DE CRESCENTIIS SU MASTERPLAN REGIONALE

“Il plauso con il quale Antonio De Crescentis, presidente della Provincia dell’Aquila, accoglie la ratifica del Masterplan che di fatto esclude la Valle Peligna dagli investimenti strategici, suona come un ringraziamento a Renzi e a D’Alfonso e forse anche al sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri De Vincenti, probabilmente per ergersi a rappresentante unico del PD dell’intera Valle Peligna incenerendo a suo favore definitivamente la sezione del PD sulmonese che in questa tornata elettorale, guarda caso, non si presenta con il suo simbolo ma imboscata in entrambe le coalizioni gerosolimiane e dimasciane”. È quanto dichiara Elisabetta Bianchi candidato sindaco di Forza Italia al Comune di Sulmona. “Se De Crescentiis personalmente gioisce per il Masterplan e non si sa perché” aggiunge “l’intera Valle Peligna ne vive invece l’umiliazione delle scelte, avallate dall’assessore regionale alle aree interne Andrea Gerosolimo. Differentemente il PD aquilano, per bocca del consigliere Pietrucci ebbe a rilevare quanto il Masterplan rappresentasse per L’Aquila un approccio risarcitorio di quella che è stata la politica del passato e che si è caratterizzata per una scarsezza di idee e di progettualità, proprio lo stesso PD aquilano che per bocca della Senatrice Pezzopane oggi sostiene Di Masci ma non la città di Sulmona, da sempre, a causa dell’infedeltà dei suoi amministratori, viene condannata all’emarginazione ed alla spoliazione. La Città di Sulmona si sta svegliando e la mia candidatura ne è il chiaro e coraggioso segnale”.