PER IL CALCIO PELIGNO E’ LECITO SOGNARE

Per il calcio peligno è lecito sognare. Le formazioni della vallata, che nel fine settimana sono state impegnate nei rispettivi play off e nei turni finali di stagione, hanno sfiorato l’en plein ed ora, eccetto la Fedelibertas Bugnara, tutte hanno concrete possibilità di fare il salto di categoria. La Pro Sulmona, nonostante il peggior posizionamento in classifica, è riuscita a violare il campo di Casalbordino con un gol di Tadic che ha regalato ai biancorossi la finale contro il Passo Cordone. Nell’altro girone di Promozione i Nerostellati Pratola hanno battuto all’Ezio Ricci il San Gregorio per 1-0 grazie alla rete di Vitone. I pratolani incontreranno il Sant’Omero (vincente per 2-0 contro il Pontevomano) in finale, e avranno a disposizione il vantaggio del fattore campo e di due risultati su tre per centrare la finalissima che, si spera, sia tutta di marca peligna; e ciò avverrebbe se anche la Pro Sulmona dovesse superare il più quotato Passo Cordone. Anche il Raiano conquista la propria finale, battendo in rimonta al Cipriani l’Elicese. Rossoblu sotto dopo appena dieci minuti con gli ospiti portati in vantaggio dalla girata di Lalli. I peligni ribaltano la gara con due calci da fermo: prima pareggiano con Saponaro su calcio di rigore procurato dallo stesso attaccante raianese, poi  è un calcio di punizione di Tiberi a regalare la vittoria a un quarto d’ora dal termine. L’unico neo della giornata è il risultato maturato sul neutro di Popoli nella finale play off di Seconda Categoria tra Federlibertas Bugnara e Pescina Calcio 1950. Nonostante la grande cavalcata dei peligni in un campionato concluso al secondo posto, e i diciotto punti che dividevano le due squadre in classifica al termine della “regular season”, ad avere la meglio sono stati i marsicani, che hanno vinto 1-0 e relegato i biancoblu ad un’altra stagione in Seconda Categoria. Festa grande per la Morronese, che batte 4-1 la Virtus Barsiciano e vince il girone A di Terza Categoria, raggiungendo la promozione una settimana dopo quella dell’altra peligna, il Pacentro, nel girone B. Attimi di paura per i gialloneri, che dopo nove minuti sono in svantaggio a causa della rete locale firmata da Del Grasso. I ragazzi di mister Restaino ribaltano la gara con la tripletta del solito Liberatore ed il gol nel finale di Pezzullo. La squadra delle frazioni può gioire: nata appena dieci mesi fa, ha già centrato il primo traguardo della sua storia. Nello stesso girone rinviata per impraticabilità del campo la gara tra Boca Tirino e Ferroviaria Sulmona. Nel girone B il Pacentro conclude la sua stagione con un’altra abbuffata di gol. Il Guido Liberati viene regolato con un sonoro 5-2 grazie alle marcature di Santilli, Vuolo, Cuccurullo, Caraccia e Lalama. Concludono bene anche le altre peligne scese in campo nel fine settimana: l’Aurora, con il più classico dei risultati (2-0) piega l’Ovindoli, il Cansano super lo Schioppo per 3-2 in una gara ricchissima di emozioni e il Campo di Giove conclude la stagione con una bella vittoria per 4-1 contro il Villavallelonga.

Valerio Di Fonso