DOPO 28 ANNI TORNA IL GIRO D’ITALIA A ROCCARASO, DI DONATO “SIAMO PRONTI”

“Aver riportato il Giro d’Italia a Roccaraso dopo 28 anni, con migliaia di appassionati che raggiungeranno l’Aremogna per vedere da vicino l’arrivo della prima tappa in salita di quest’anno, nel giorno in cui sarà presentata la nuova cabinovia: ci sono, in sostanza, tutti gli ingredienti perché per Roccaraso quella di domani sia un’indimenticabile giornata di sport e di festa”. E’ questo il messaggio che il sindaco del centro montano, Francesco Di Donato, ha lanciato alla vigilia della sesta tappa della carovana rosa che domani prevede l’arrivo in quota all’Aremogna. “Voglio ricordare che non ci siamo fatti trovare impreparati nell’organizzazione di quest’evento – ha spiegato Di Donato – anche grazie alla collaborazione con la Regione Abruzzo e con la Provincia dell’Aquila siamo intervenuti sulle principali arterie stradali con un’azione di manutenzione straordinaria. Per un giorno saremo la capitale del ciclismo italiano con centinaia di televisioni collegate da tutto il mondo e tantissimi giornalisti presenti e per un centro turistico come Roccaraso che punta sul marketing e sulla promozione dell’immagine, non poteva esserci occasione più ghiotta da cogliere”. E poi, ha concluso Di Donato, “la presentazione delle nuove cabinovie che dal prossimo anno saranno il fiore all’occhiello del nostro comprensorio sciistico, sarà la ciliegina sulla torta che premia un lavoro che abbiamo impostato in questi anni e che vediamo prendere corpo”.