BIANCHI: MINACCE FRUTTO DI RAGGRUPPAMENTI IBRIDI E SENZA IDEALI COMUNI

“Riportare i problemi della città al centro della campagna elettorale”. Il candidato sindaco di Forza Italia Elisabetta Bianchi interviene sui fuochi incrociati che stanno caratterizzando la campagna elettorale appena cominciata. “Se fosse confermato che la candidatura di un aspirante consigliere comunale, nella compagine del candidato sindaco Bruno Di Masci, sia stata ritirata per un atto intimidatorio” afferma “sarebbe solo il frutto di un albero avvelenato che affonda le radici nell’ibridismo dei raggruppamenti caratterizzati dalla mancanza di ideali comuni e di proposta politica. Ma i cittadini, in questo momento cruciale, chiedono interventi concreti e la soluzione dei problemi”.Il candidato di Forza Italia ha avviato una serie di incontri con i rappresentanti di tutte le realtà cittadine, tra cui volontariato, cultura, commercio, artigianato, sociale, per aprire un confronto. “Intendo vivere questa campagna elettorale in modo intenso e proficuo, La mia candidatura a sindaco della città, per il partito di Forza Italia, mi impone coerenza” sottolinea “e la necessità di non coinvolgere nella politica l’attività delle associazioni. Al riguardo mi sono dimessa dalla carica di vice presidente della Camera Penale di Sulmona che, negli anni scorsi, ho contribuito a fondare”.