PELINO REPLICA “L’UNICA A TRADIRE NERVOSISMO E’ SOLO LA PEZZOPANE”

A rispondere subito alla senatrice aquilana Stefania Pezzopane è la senatrice sulmonese Paola Pelino che in una nota afferma “Leggiamo da giorni alcuni sproloqui della senatrice Pezzopane, che rivendica a destra e a manca meriti che non le appartengono e palesano un atteggiamento quasi ossessivo nei confronti di Berlusconi, Chiodi, Bertolaso, Federico e altri esponenti del centrodestra.  Per restare ai temi più recenti, non si capisce quale merito possa attribuirsi la Pezzopane sul Punto nascita, la cui decisione di chiusura, presa dal  governatore del suo stesso partito Luciano D’Alfonso, è stata contrastata in maniera decisiva dalla mobilitazione dei cittadini e dal sostegno costante che ho dato e continuo a dare a questa battaglia convinta di spuntarla, soprattutto grazie alla determinazione  del candidato a sindaco di Forza Italia Elisabetta Bianchi. Sul ddl celebrativo del bimillenario dalla morte di Ovidio è chiara la natura strumentale della sua iniziativa, tesa a soltanto a lanciare un assist al candidato del Pd Bruno Di Masci, nonostante tutti gli esponenti del partito, che è al governo nazionale, regionale e  della provincia dell’Aquila, abbiano deciso maldestramente di “dimissionare” il simbolo. Qui l’unica nervosa appare proprio  la senatrice Pezzopane; magari non la sola, perché sarei curiosa di sapere cosa pensano gli ormai ex forzisti , come Donato Di Cesare e Sandro Ciacchi,  che hanno abbracciato Di Masci e si trovano ora come “compagna” di avventura  Stefania Pezzopane”.