PRATOLA INTITOLERA’ UNA STRADA A ROCCO DI PILLO. LA CERIMONIA IL 25 APRILE

E’ nel giorno della Liberazione d’Italia che Pratola Peligna, con una cerimonia solenne (ore 9.30), intitolerà la strada di via Pratelle a Rocco Di Pillo,  cittadino pratolano deportato politico nei campi di sterminio tedeschi dal 1943 al 1945. “Con grande emozione dedichiamo questa strada comunale ad una persona speciale, un grande uomo che con la sua dignità e il suo coraggio, ha reso onore a tutta la nostra comunità” ha commentato il sindaco, Antonio De Crescentiis.  “Rocco Di Pillo era nato a Pratola e qui ha vissuto fino al 1998” ha spiegato “Il 20 aprile del 1945, quando venne liberato, con l’arrivo degli Alleati, Rocco pesava solo 30 chili. Un uomo che ha conosciuto l’inferno dei lager nazisti. Noi abbiamo il dovere di trasmettere, soprattutto ai più giovani, i suoi valori di pace, libertà, giustizia ed uguaglianza, che sono i valori che ispirarono la Resistenza. E la memoria del passato deve legarsi indissolubilmente all’impegno per la difesa della democrazia e della libertà”. All’evento  saranno presenti i figli, Aldo ed Ezio Di Pillo, che hanno ricevuto dal Presidente della Repubblica la medaglia d’onore, destinata al padre.  “A loro” ha concluso De Crescensiit “va il nostro abbraccio più grande”.