ARRIVA DAGLI USA LO STUDENTE VINCITORE DEL XVII CERTAMEN OVIDIANUM SULMONENSE

Lo studente americano Josiah Meadows, del Legal Home School of Georgia (USA) si è aggiudicato la 17esima edizione del Certamen Ovidianum Sulmonense, portando a casa un premio in denaro di mille euro euro, diploma di merito, dotazione libraria, sacchetto di prodotti tipici offerto dalla Europeana Food and drink, e la riproduzione in miniatura della statua di Ovidio. Il giovane, sul palco del teatro Caniglia nella cerimonia di premiazione che si è svolta ieri sera, ha ringraziato in latino Dio, suo padre (il quale lo ha affiancato in questa bellissima espienza) e gli organizzatori del concorso per avergli dato questa importante possibilità , lasciando nel numeroso pubblico in platea un particolare e piacevole ricordo di uno straordinario quindicenne, appassionato delle lingue antiche, dell’italiano e di Ovidio in particolare, tanto da andare alla ricerca sul web di un concorso internazionale  prestigioso come il Certamen sulmonense per voler partecipare, come ha raccontato ai nostri microfoni quando Reteabruzzo lo ha incontrato nella cerimonia inaugurale. Lunghi e sentiti applausi per lui.
 Si  è conclusa, dunque, la tre giorni dedicata alla competizione, organizzata dall’ associazione Amici del Certamen, tra i migliori studenti degli ultimi anni dei Licei italiani e stranieri, nel concorso internazionale di latino nel nome di Ovidio. 60 i partecipanti di 18 licei italiani (per l’Abruzzo Chieti e Teramo; Bologna, Cesena, Isernia, Latina, Milano, Nola, Norcia, Perugia, Roma, Torino  e 19 licei stranieri, in rappresentanza di Austria, Bulgaria, Germania, Montenegro, Romania, Serbia e Stati Uniti d’America. Si sono sfidati a colpi di traduzione, accompagnato da un commento, in lingua italiana, sugli aspetti storico – letterari e stilistici, del discorso di Pitagora tratto dal quindicesimo libro delle “ Metamorfosi” di Ovidio.
Seconda classificata:Valentina Moroni, del Liceo Classico De Gasperi Battaglia di Norcia (premio in denaro di 750 euro, diploma di merito e stessi premi del vincitore. Al terzo posto è arrivata Giulia Di Stefano, Liceo Cavour di Torino (premio in denaro di 500 euro, diploma di merito e premi come sopra). Quarta in classifica  Anna Giacontieri, Liceo Classico Casare Beccaria di Milano (diploma di merito e dotazione libraria), seguita da Beatrice Ambrogi, Liceo Classico Frezzi di Foligno (diploma di merito e dotazione libraria). Sesta posizione per Flavia Risi, Liceo Dante Alighieri di Latina (diploma di merito e dotazione libraria). Diploma di partecipazione e libri sono stati consegnati agli studenti classificati ex aequo dal 7° al 60° posto.  Premi Speciali “Giuseppe Di Tommaso” e “Achille Marcone” per la migliore traduzione di ogni delegazione straniera sono andati a  Linda Liu (BG8 Plaristengymnasium di Vienna) Austria,  Betina Yaneva (Liceo Classico Constantino Cirillo II di Sofia) Bulgaria,  Maximilian Leo Linkersdorff (Kepler Gymnasium Tubigen) Germania,
Katarina Femic (Gimnazija Slobodan Skerovic di Podgora) Montenegro, Diana Elena Moldoveanu (Colegiul National Bogdan Petriceicu) Romania,  Lucija Danilov (Filoloska Gimnazija di Belgrado) Serbia.  Josiah Meadows (Legal Home School of Georgia) Usa.  Una rara edizione di unopera di Ovidio, stampata nel 500, è stata offerta dal Rotary International Club di Sulmona alla studente del Liceo Ovidio meglio classificato: Eleonora Aielli, classe V C. Tradizionale consegna della Borsa di Studio, in memoria dei fratelli Ferrucci, a studenti del Liceo Classico Ovidio che hanno conseguito la migliore media di voti nel corso del triennio conclusivo di studio: per l’anno scolastico in corso la borsa di studio è stata assegnata a Eleonora Aielli, V C