DROGA NELL’INTESTINO, RISCHIA DI MORIRE UN GIOVANE DI RAIANO

Rischia di morire dopo essersi nascosto la droga nell’ano. Protagonista dell’incredibile vicenda un venticinquenne di Raiano, il quale solo ieri sera è stato dichiarato fuori pericolo dopo tre giorni di degenza in sala di rianimazione. L’episodio si è verificato lunedì sera, quando il giovane dopo essersi nascosto undici minicontenitori in plastica con eroina in un preservativo, introdotto nel deretano, ha avvertito lancinanti fitte al basso ventre e aiutato dai genitori è stato accompagnato in ospedale, dove è stato sottoposto ad un delicato intervento chirurgico d’urgenza durato più di cinque ore, perché molto complesso e particolare.  L’intervento è stato eseguito dal primario del reparto di Chirurgia, Maurizio Tempesti. Al giovane è stata asportata buona parte del colon. Sul caso la squadra anticrimine della Polizia ha avviato indagini mirate a scoprire i risvolti di una vicenda molto torbida. Si sospetta infatti che il venticinquenne non abbia agito da solo ma soprattutto si tratta di accertare se il giovane raianese sia parte integrante di un’associazione dedita allo spaccio di sostanze stupefacenti.