CAOS DAVANTI OSPEDALE, PROTESTANO I CITTADINI

Difficoltà per raggiungere il distretto sanitario con l’auto, protestano i cittadini. E’ caos davanti l’ospedale di Sulmona, soprattutto in questo periodo in cui si richiedono i rinnovi per l’esenzione ticket. Basti pensare che sono 250 le persone alle prese solo con questo servizio. Sono stati molti i cittadini che in questi giorni hanno protestato, bussando alla porta dei vertici dell’amministrazione della Asl  chiedendo di intervenire al fine di risolvere la situazione. La difficoltà lamentata dagli utenti, soprattutto anziani e disabili, riguarda l’accesso vietato alle auto alla palazzina situata nella zona retrostante l’ospedale, a causa dei lavori in corso, che va ad aggiungersi al problema dei parcheggi nei piazzali davanti il nosocomio. Il direttore amministrativo questa mattina ha incontrato il personale del tribunale per i diritti del malato, per risolvere il problema, proponendo l’apertura pomeridiana degli uffici e sportelli nella palazzina del distretto sanitario, così che, essendo più snella l’affluenza dei pazienti, sarebbe più agevole la situazione per gli utenti interessati. Della questione si è interessata Catia Puglielli, avvocato in forza al Tdm, la quale ha contattato il direttore sanitario, sottoponendo la proposta. “Abbiamo invece ricevuto risposta negativa, in quanto sarebbero diverse le problematiche legate a un’apertura pomeridiana, come la mancanza di personale, di collegamenti telematici. Difficile anche l’ipotesi di un eventuale trasferimento nella palazzina del cup” ha affermato Puglielli, annunciando l’intenzione di “scrivere ai vertici della Azienda sanitaria chiedendo di reperire spazi in cui effettuare questo tipo di servizi, come ad esempio la palazzina di via Gorizia”.