DI GIANDOMENICO CANDIDATO SINDACO, CAPOLISTA L’EX CONSIGLIERE PDL GIOVANNELLI

Adesso è ufficiale. Alberto Di Giandomenico, responsabile cittadino di Sovranità Sulmona, sarà candidato sindaco della destra. Inutilmente Di Giandomenico ha atteso segnali di favore da parte del centrodestra, a cui aveva proposto adesione per la sua candidatura e perciò ha rotto ogni indugio, decidendo di candidarsi. Capolista a sostegno del candidato sindaco di Sovranità sarà l’ex consigliere comunale Pdl, Nunzio Giovannelli. “Una scelta non facile” come ha sottolineato subito lo stesso Di Giandomenico ma la decisione è maturata “in ragione dell’estrema necessità che la nostra città ha nel vedere un cambiamento forte nella gestione dell’amministrazione pubblica”. Di Giandomenico ricorda che “gli ultimi anni sono stati disastrosi per Sulmona, tra chiusura di attività economiche e soppressione di enti pubblici”. Le responsabilità di tutto questo, secondo il candidato sindaco di Sovranità, vanno imputate anche ad una classe politica “che ha abusato della propria funzione e della fiducia concessale dai sulmonesi anteponendo interessi personali e di partito al bene della città”. Di Giandomenico, che rappresenta la destra, con i salviniani ed esponenti di Casa Pound, si è dichiarato comunque aperto alla collaborazione con tutte le realtà civiche che “intendano partecipare in buona fede all’elaborazione di un progetto per impedire la morte di Sulmona, destinata a trasformarsi in una città fantasma se l’attuale stato delle cose non dovesse cambiare”. Dopo Annamaria Casini, candidata sindaco per il raggruppamento civico “Noi per Sulmona”, espressione dell’assessore regionale Andrea Gerosolimo, e Alessandro Lucci, candidato di Sbic che per la seconda volta scende in campo, Di Giandomenico è il terzo candidato sindaco ufficiale pronto alla sfida nelle prossime elezioni amministrative di giugno.