ARIA DI PACE TRA IL PD E DI MASCI DOPO L’AFFOLLATA ASSEMBLEA AL PACIFICO

Prove d’intesa tra il Pd e Bruno Di Masci. All’assemblea, organizzata dall’ex sindaco di Sulmona per la costruzione della “città territorio che vogliamo”, ha preso parte anche il segretario provinciale Mario Mazzetti, una presenza non annunciata ma interessata. Chi si attendeva attacchi al Pd o ad altri esponenti politici cittadini da parte di Di Masci è rimasto deluso. L’ex sindaco infatti ha parlato solo di progetti per la soluzione dei problemi della città. “E’ stato un dibattito molto serio, con diverse anime della città ed è stato giusto che si sia parlato di problemi e non di posizioni – ha detto Mazzetti – c’era anche una notevole affluenza nella sala del Pacifico, a dimostrazione dell’interesse che i cittadini hanno per le sorti del territorio ed è questo il modo giusto per dipanare i problemi”. Sulla stessa linea d’onda anche l’altro sub commissario, Amedeo Fusco, che insieme a Mazzetti, al segretario regionale Marco Rapino e a Giovanni D’Amico sono stati chiamati a scegliere una strategia che il Pd dovrà portare alle prossime elezioni amministrative. “Stiamo lavorando per formulare una proposta forte e valida, per il bene di tutti – ha sottolineato Fusco – quello di sabato è stato sicuramente un momento di bella politica, perché si è parlato “per” e non “contro”, si è parlato di emergenze, proposte e progetti e da quello che ho avuto modo di raccogliere, perché non ero presente, non si è respirata l’aria malsana delle logiche di potere”. “E’ stata una manifestazione messa in campo da Bruno Di Masci, senza coinvolgere il Pd – conclude Fusco – ed è certo la cifra di un atteggiamento responsabile che tende a costruire, non a distruggere. La presenza di un pubblico così eterogeneo, dal punto di vista della militanza politica, prova il fatto che c’è stata una chiamata dalla città e che quella di sabato è una delle voci di Sulmona che meritano di essere ascoltate con attenzione e rispetto”.