CAMERATA MUSICALE, UN BRANO ISPIRATO ALL’OPERA DI OVIDIO PER IL BIMILLENARIO

Un brano ispirato a un’opera di Ovidio, commissionato dalla Camerata Musicale Sulmonese come contributo all’avvio delle celebrazioni per il bimillenario della morte del poeta latino, sarà eseguito al teatro “Caniglia”, in prima mondiale, dal compositore Larry Alan Smith, docente alla Hartt School’ della Hartford University (USA), il quale si esibirà in un concerto intitolato “Incontro con il Compositore”,in cui saranno eseguiti esclusivamente lavori di un unico compositore, presente appunto tra i musicisti, nell’ambito della 63esima stagione concertistica, domenica 5 marzo alle  17.30.  Il pezzo dedicato ad Ovidio è “Ille qui fuerim”, in cui viene musicato il passo delle Tristia (IV,10). In programma brani per coro e strumenti in varia composizione, tra cui altre prime esecuzioni. Il coro è il Sine nomine di Teramo, diretto dal maestro Ettore Sisino. Sul palco saliranno: Larry Alan Smith al pianoforte; Sandro Carbone, Petrelli Francesco, Antonio Ciaramella, Monia Paolilli, al flauto; Stefania Francini, violino; Massimo Magri, violoncello. Il compositore da qualche anno ama trascorrere ripetuti soggiorni a Sulmona, città scelta come sua residenza italiana.