DOMENICA A PETTORANO CON LA SAGRA DELLA “POLENTA ROGNOSA”

E’ tutto pronto a Pettorano sul Gizio per il gustoso appuntamento di domani 3 gennaio con la sagra della polenta “rognosa”, degli eventi più attesi dell’Epifania peligna, che da qualche anno si svolge ogni prima domenica del nuovo anno. L’appetitosa manifestazione, tra storia, tradizione e folklore, affonda le radici nel 1962 continuando a  richiamare, nel cuore antico del bellissimo paese, migliaia di turisti e habituè dell’evento che contribuisce alla promozione del territorio attravreso una delle prelibatezze culinarie tipiche della Valle Peligna. EDIZIONE 2015 CLICCA  Novità di questa edizione numero 54 sarà la presenza di 400 viaggiatori a bordo del Treno storico, promosso dall’associazione Le Rotaie insieme a Fs (clicca), che nel percorso sulla Transiberiana d’Italia da Isernia farà tappa proprio per degustare l’ottima polenta pettoranese, proseguendo in direzione Campo di Giove, per assistere al Presepe vivente. Tutto comincerà a mezzogiorno, secondo la formula vincente del programma che resta invariato, organizzato dalla ProLoco. Sole o neve, caldo o freddo, ogni edizione incassa i consensi dei visitatori. Parcheggiando l’auto nei pressi degli impianti sportivi, si percorreranno i suggestivi vicoli e le strette strade per raggiungere il cuore storico del paese, dove saranno allestiti tensostruttura nella piazza centrale, utile in caso di maltempo a non rovinare il pranzo, e stand per far gustare sapori genuini e prodotti tipici, a prezzo contenuti, come le pizzelle, le crustole, piatti di mugnoli e cazzarielli, vino locale, che si affiancano alla regina del menù la polenta rognosa con le salsicce. La “rognosa”  è il piatto che sfamava i carbonai. Incerta l’etimologia del termine, che fa riferimento alla malattia procurata dall’eccessivo consumo di mais o di carne di maiale, o inteso come il rivelarsi una “rogna”, una seccatura, prepararla, in quanto è molto lavorata.  Non una delle tante sagre, dunque, come tengono a precisare i pettoranesi doc, ma un evento carico di storia legato profondamente al territorio.

EDIZIONE 2015 con tante foto CLICCA

POLENTA0-600x400

foto121