SPARITE DALL’AUTO UNDICI TARGHE SPORTIVE DI CICLISTI PREMIATI

Sparite dal portabagagli di un’auto a Raiano undici targhe sportive con cui erano stati premiati i ciclisti del centro Abruzzo, che vivono in diverse regioni italiane, la sera di venerdi scorso, nell’annuale cerimonia del Coni che si è svolta all’Aquila. Probabilmente i premi sono stati rubati. Ne è convinto il presidente provinciale della Federazione ciclistica, Fernando Ranalli, il quale ha sporto denuncia ai carabinieri per furto. Ha raccontato di aver ritirato i riconoscimenti per conto degli atleti vincitori che non abitano nel territorio peligno in cui hanno gareggiato, tra cui anche nove agenti della polizia penitenziaria. Secondo il racconto, il presidente aveva sistemato le targhe in uno scatolone nell’auto di un amico per viaggiare e tornare a Sulmona. Successivamente il tutto sarebbe stato trasferito nella sua auto, con cui, sabato mattina è andato ad assistere a una partita di calcio nel campo sportivo di Raiano, dalle 9.30 fino alle 12.30. Arco di tempo in cui sarebbero stati portati via dalla sua auto grigia i premi, secondo il presidente il quale, solo ieri sera, si sarebbe accorto del fatto. “Sono molto dispiaciuto e rammaricato” ha commentato Ranalli, il quale ha ricevuto la solidarietà di alcuni atleti vincitori di quelle targhe.

Available for Amazon Prime