FIBRILLAZIONI IN MAGGIORANZA, OGGI VERTICE. PD CHIEDE SCELTE CONDIVISE

Vertice di maggioranza, oggi pomeriggio, a palazzo S.Francesco. I fatti accaduti ieri in commissione Bilancio (clicca) lasciano il segno, nonostante le pronte rassicurazioni sulla stabilità del governo municipale e della coalizione che lo sostiene. Un primo chiarimento verrà forse dal vertice convocato anche in vista della seduta consiliare di lunedì prossimo, 30 novembre che riguarderà l’assestamento di bilancio. “Non c’è crisi ma quello che è accaduto ieri in commissione è comunque grave”. Il capogruppo consiliare del Pd, Alessio Di Masci, sdrammatizza l’incidente di ieri in commissione Bilancio, dove gli emendamenti del gruppo pd sono stati bocciati, portando in luce una netta divisione nelle file della maggioranza. “Non vogliamo la crisi ma i democratici hanno voluto far rilevare anzitutto che in prossimità delle feste natalizie si poteva andare incontro a cittadini e famiglie che soffrono condizioni di disagio – ha spiegato il capogruppo Pd – era sicuramente meglio prevedere fondi per il sociale piuttosto che per le casette per i mercatini”. Secondo Di Masci “questo modo di agire rischia di accrescere le distanze tra cittadini e istituzioni”. Ma il Pd ha voluto lanciare un segnale forte al suo sindaco, Giuseppe Ranalli e al resto degli alleati di maggioranza. Come ha precisato il capogruppo consiliare “occorrono decisioni condivise, seguendo un metodo diverso da quanto accaduto sul peg, il programma di riassetto della burocrazia comunale, o ancora sulla ztl ed infine sull’assestamento di bilancio”. Ed infine Di Masci non nasconde che “l’amministrazione ha bisogno di una marcia in più, con decisioni più celeri per rispondere alle attese della cittadinanza”.

Available for Amazon Prime