CAMMINAQ, UN SUCCESSO RISCOPRENDO L’AQUILA ED IL SUO PATRIMONIO

Una camminata alla riscoperta dell’Aquila e del suo patrimonio artistico e culturale. Oltre 150 persone hanno partecipato all’edizione 2015 di CamminAQ in corso dalle 9 di oggi e conclusosi alle 18 all’Auditorium Renzo Piano. L’iniziativa, organizzata dall’associazione scientifica Alba che si occupa di lifestyle, benessere e alimentazione ha tra gli obiettivi riscoprire e valorizzare il centro storico della città a sei anni dal sisma. Nonostante il maltempo, infatti, davvero tante persone, in particolare medici e studenti, hanno risposto all’appello lanciato dagli organizzatori. Alle 12 i partecipanti sono partiti dal Castello alla volta di piazza Duomo, percorrendo il centro storico, mentre Vincenzo Vivio, architetto e docente di storia dell’arte, ha illustrato l’importanza della città nella storia. “Questa edizione di CamminAQ” afferma Francesco Fagnani, presidente dell’associazione Alba e istruttore di Nordic Walking “è andata oltre le nostre aspettative e l’iniziativa è destinata a crescere. Abbiamo avuto riscontri positivi a livello nazionale. L’idea di affiancare il nordic walking per riscoprire arte e cultura si è dimostrata vincente, il nordic walking e’ facile da apprendere e adatto a tutti”. L’assessore allo sport del Comune dell’Aquila, Emanuela Iorio ha garantito, per il prossimo anno, concreto sostegno alla manifestazione creando i presupposti per una ulteriore crescita. “Come associazione scientifica” interviene Nicoletta Proietti del consiglio direttivo di Alba “miriamo a coinvolgere il territorio, unendo scienza, cultura e esercizio fisico. Questa giornata ci riempie di soddisfazione perché i giovani hanno risposto nel migliore dei modi e i giovani rappresentano il nostro futuro”. Rossella Iannarelli, direttore di Diabetologia dell’ospedale dell’Aquila ha sottolineato l’importanza “di invertire la rotta riguardo la patologia del diabete, che è in aumento nel mondo e in Italia, dove l’Abruzzo ha e’ tra le prime regioni per il numero di malati. Le armi principali per sconfiggere questa patologia sono il movimento, uno stile di vita sano e una corretta alimentazione. E’ sufficiente una camminata di mezz’ora al giorno per 5 giorni alla settimana, il nordic walking, in particolare, mette in moto il 95% dei muscoli e, quindi, determina, un maggior dispendio di calorie”. La giornata, caratterizzata anche dal workshop accreditato per i medici, proseguirà nel pomeriggio con gli interventi di Cinzia Guidotti e Nicoletta Proietti sul tema “A parlar di benessere, alimentazione&C”. Alle 17.15 prevista l’intitolazione di un sentiero a Giovanni Paolo II in collaborazione con l’associazione San Pietro alla Jenca, che sarà inaugurato con una camminata il prossimo 22 ottobre. Al termine in programma l’esibizione del coro della Portella. Altri relatori della giornata sono stati i medici Antonello Bernardi e Giuseppe D’Ascenzo. La manifestazione è patrocinata da Comune dell’Aquila Assessorato allo Sport, Provincia dell’Aquila, Presidenza del Consiglio Regione Abruzzo, MIUR Coordinamento Educazione Motoria, Fisica e Sportiva, Fondazione Carispaq, ADAQ Onlus, che ha contribuito attivamente, Associazione San Pietro alla Jenca, Associazione Nordic Walking Italia ANWI.

IMG_7196

FullSizeRender-23

IMG_7322

foto2

foto4

Available for Amazon Prime