BUFERA SUL PREMIO “SULMONA” AL DIRETTORE DE “IL TEMPO”, CHIUSO IN ABRUZZO UN ANNO FA

E’ polemica sull’assegnazione del “Premio Sulmona” di Giornalismo a Gian Marco Chiocci, il direttore del quotidiano “Il Tempo”, “che solo qualche mese fa ha ritenuto di dovere chiudere la redazione abruzzese del giornale, mettendo fine a 60 anni di storia e costringendo decine di nostri colleghi a vivere un futuro incerto e molto difficile”, come sottolineano il presidente dell’Ordine dei giornalisti d’Abruzzo, Stefano Pallotta, e il segretario del Sindacato dei giornalisti abruzzesi, Paolo Durante, esprimendo “indignazione”. Hanno inviato un telegramma al sindaco di Sulmona e al Presidente del Consiglio regionale, sottolineando che “circostanza vorrebbe che Regione e Comune si astenessero dal consegnare riconoscimenti di sorta”. Il direttore Chiocci riceverà una Targa d’oro “Regione Abruzzo” sabato 3 ottobre alle 17.30 nel polo museale diocesano di Sulmona, alla presenza del critico d’Arte Vittorio Sgarbi, in occasione della chiusura della 42esima edizione del Premio, rassegna internazionale di arte contemporanea.  Una decisione, presa dalla giuria della manifestazione, presieduta dal giornalista Rai Paolo Corsini, che ha scaldato gli animi. In una nota, Donato Fioriti, Presidente Argalam -il gruppo territoriale di specializzazione agro alimentare ed ambientale di Lazio, Abruzzo, Molise della FNSI, complimentandosi con Chiocci “dal punto di vista professionale”, sostengono di considerare “inopportuna la Targa della Regione Abruzzo al direttore di un giornale che ha chiuso i battenti in Abruzzo, gettando nel cestino 60 anni di storia”. “Davvero sembra di essere su scherzi a parte -aggiunge Fioriti-. La Regione Abruzzo segna il territorio, abbandonato dal quotidiano Il Tempo, con una sua targa ad imperituro ricordo proprio al direttore di quel giornale: un ulteriore schiaffo ai colleghi che hanno perso il posto di lavoro”.