ANCHE CITTA’ ABRUZZESI TRA “LE BELLE ADDORMENTATE”. GIOVEDì LA PRESENTAZIONE DEL LIBRO

“Le Belle addormentate”. E’ il titolo di una guida de Antonio Mocciola, giornalista e scrittore napoletano, definita insolita ed emozionante dell’Italia perduta, sepolta dalla polvere della storia, abbandonata dal tempo e dall’uomo. Tra le “belle addormentate” le abruzzesi Buonanotte, Rocca Calascio, Gessopalena, Santo Stefano di Sessanio, Castiglione della Valle, Frattura, Morrea e L’Aquila. Come cristallizzate da un incantesimo,  sono le città fantasma d’Italia, secondo l’autore, dimenticate, perdute in un angolo buio della storia. Il libro sarà presentato Giovedì 7 Maggio nei locali “Punto e a Capo” (in via Roma 12 a Sulmona). “Dopo aver percorso l’Italia in lungo e in largo, attraverso strade sterrate e ignorate dai navigatori satellitari, il giornalista e scrittore partenopeo AntonioMocciola ne ha scovate 82, dall’Alto Adige alla Sicilia. Perle ritrovate e tornare a risplendere in un libro denso di emozioni e di magia” si legge in una nota “che riporta ai nostri occhi un’Italia capovolta, sconosciuta, dal fascino arcaico. Un mondo immobile e struggente, abitato solo dal silenzio, a poche curve da casa nostra. Antonio Mocciola (Napoli,1973), giornalista, scrittore e consulente editoriale.



>