PROTESTA PUNTO NASCITA, LA VOCE DEI PRATOLANI

Il megafono della protesta si trasferisce a Pratola. Assemblea pubblica alle 18 di oggi nell’aula consiliare del Municipio pratolano. L’intenzione è quella di far sentire anche il dissenso  dei pratolani contro la chiusura del punto nascita. In questi giorni, in cui il quartier generale del presidio è stato palazzo San Francesco a Sulmona con molti amministratori della vicina Pratola, compreso il sindaco, hanno partecipato a momenti di dibattito e riunioni. In paese gruppi di cittadini hanno manifestato postando selfie sui social network, mentre mostravano i cartelli con su scritto “non toccate il punto nascita”, affissi sulle vetrine di bar e negozi sulmonesi e dei comuni del centro Abruzzo. Dai commercianti ai calciatori della squadra amatoriale, coinvolgendo grandi e piccoli tra le strade del paese. Un’iniziativa promossa dalla vicepresidente della Provincia, Antonella Di Nino, e dal consigliere comunale di minoranza, Antony Leone. Una questione importante che riguarda l’intero centro Abruzzo, che si sta mobilitando pronto per la grande manifestazione all’Aquila giovedi prossimo, per cui si stanno organizzando una decina di pullman (al momento) in occasione del Consiglio regionale all’Emiciclo.

foto1 foto2 foto3 foto4 foto5 foto6 foto7 foto8 foto9 foto10 foto23