GRANATA NEL CASSONETTO, ANZIANA DENUNCIATA: L’AVEVA GETTATA PULENDO LA CANTINA (video)

Nel primo pomeriggio gli artificieri del Nucleo antisabotaggio del reparto Carabinieri di Chieti hanno disinnescato la granata super Energa, in dotazione all’Esercito per esercitazioni. L’arma, ritrovata questa mattina in un cassonetto della zona industriale (clicca) era senza carica cava e quindi meno pericolosa di quella usata per fini bellici. Nella curiosa vicenda è incappata, suo malgrado, una donna di 75 anni che adesso si ritrova una denuncia per detenzione e abbandono di ordigni militari. L’anziana ieri aveva deciso di ripulire la cantina di casa da roba vecchia e da tempo in disuso. La roba da buttare era stata sistemata in alcuni scatoloni e portata in serata in un cassonetto della zona industriale. Proprio in uno di quegli scatoloni è finita anche la granata da fucile, spuntata fuori mentre i netturbini vuotavano i cassonetti. A danno dell’anziana ha giocato la sua ignoranza in fatto di armi e munizioni ed essendo all’oscuro di cosa fosse quell’oggetto lo ha messo insieme agli altri rifiuti gettati nel cassonetto. Stamattina la scoperta dell’arma, la segnalazione ai carabinieri, il disinnesco della granata e poi finalmente la spiegazione del caso, che in un primo momento aveva suscitato qualche allarme.