NON SOLO NEVE, MA GHIACCIO E FORTE VENTO. DISAGI E BLACK OUT. MEZZO METRO A CAMPO DI GIOVE

aggiornamento – Anche il centro Abruzzo in balìa  oggi di neve e ghiaccio. Dopo una nottata dominata da forti raffiche di vento, risveglio imbiancato questa mattina nella Valle Peligna e nei paesi dell’Abruzzo interno, come sta accadendo in tutta la regione. Non solo neve, ma a creare disagi è anche il ghiaccio che rende le strade pericolose, come a Sulmona, dove si fanno sentire le rigide temperature, continua a soffiare vento freddo e risulta difficoltoso viaggiare in auto in alcune zone della città e camminare a piedi a causa delle strade ghiacciate, tanto che si sono registrati diversi incidenti di auto. Nel centro storico, intorno a mezzogiorno, erano in azione i mezzi comunali per rendere agibili le strade, scattate operazioni di spargimento di sale, che lentamente hanno interessato diversi rioni sulmonesi. In alcune zone è saltata la corrente elettrica. Arrivano già le prime polemiche dei cittadini sulla impraticabilità delle arterie stradali. Nel capoluogo peligno le scuole sono aperte. Black out anche a Raiano dove bar e attività sono rimasti al momento senza luce.  Dal comune stanno chiamando i responsabili dell’Enel per capire l’origine del guasto: i tecnici dell’operatore energetico sono intervenuti rapidamente per ripristinare il servizio, riuscendo a sostituire in tempi brevi un conduttore danneggiato. La situazione sta creando notevoli difficoltà soprattutto alle piccole attività che non hanno gruppi elettrogeni autonomi.

BUFERA E MEZZO METRO DI NEVE A CAMPO DI GIOVE

Imperversa la bufera a Campo di Giove dove la coltre nevosa ha raggiunto il mezzometro di neve. Nonostante i disagi, tra ghiaccio e forte vento, nessuna ordinanza di chiusura per le scuole è stata firmata dal sindaco. Le maestre provenienti da Sulmona sono riuscite ad arrivare nella materna ed elementare del paese.  Scortati dagli uomini della Forestale con un Land Rover, gli addetti alla mensa scolastica, temerari, sono riusciti a garantire il pranzo per i bambini.

campodigiove

foto palazzo Nanni)

nevecampodigiove 

foto1

in foto: via Salvemini  ore 10 (Sulmona)

PZACAPOGRASSI

piazza e ponte Capograssi (Sulmona)

PONTECAPOGRASSI

foto in basso: via papa Giovanni XXIII poco prima di mezzogiorno

VIAPAPAGIOVANNI

VIABILITA’

(ore 13.45) L’Anas comunica che e’ provvisoriamente chiuso, per una bufera di neve, il tratto della strada statale 17 dell’Appennino Abruzzese e Appulo Sannitico da Pettorano sul Gizio a Roccaraso. Sul posto sono presenti i mezzi spargisale e spazzaneve dell’Anas per garantire la sicurezza degli utenti e ripristinare la regolare circolazione il prima possibile.

Tratti con raffiche di vento anche Sull’Autostrada a/25, dal casello di Pratola, ma non si registrano disagi al traffico, come spiega la polstrada di Pratola Peligna.

Le intense precipitazioni nevose stanno causando disagi alla circolazione nelle province dell’Aquila e Teramo, come comunica l’Anas. In particolare, a causa di una bufera di neve in corrispondenza del valico di Forca Caruso, si e’ reso necessario chiudere la strada statale 5 Tiburtina Valeria dal km 134,500 (localita’ Collarmele) al km 157,000 (localita’ Castel di Ieri).

Sempre a causa delle bufere di neve, sulla strada statale 80 del Gran Sasso d’Italia e’ provvisoriamente chiuso il tratto compreso tra il km 15 e il km 45, tra le localita’ di Arischia (nel Comune di L’Aquila) e Tintorale (nel Comune di Crognaleto, in provincia di Teramo). Inoltre, sulla strada statale 696 del Parco regionale Sirente Velino e’ provvisoriamente chiuso al traffico, per neve, il tratto compreso tra il km 0 (svincolo di Tornimparte dell’autostrada A24) e il km 13,5 (bivio per Lucoli), in provincia dell’Aquila. Infine, si registrano nevicate anche sulle strade statali SS17 dell’Appennino Abruzzese e Appulo Sannitico e SS260 Picente.

L’Anas – fa sapere l’azienda – e’ ininterrottamente al lavoro con i proprio uomini e mezzi antineve per garantire la sicurezza degli utenti e ripristinare la regolare circolazione il prima possibile.   A Pescara citta’ non c’è neve, solo vento forte. Fiocchi bianchi, invece, nell’entroterra e scuole chiuse in alcuni comuni. Anche la Marsica si e’ svegliata sotto la neve, con gelide correnti artiche.

AGGIORNAMENTI

PREVISIONI: IN SERATA ATTESO MIGLIORAMENTO. GRADUALE.

Un nucleo di aria gelida sta interessando l’Italia in queste ore, determinando il peggioramento delle condizioni atmosferiche nel centro sud e in particolare nelle regioni sulla costa adriatica. Principale caratteristica  del situazione  è il vento che continuerà a soffiare energicamente lungo tutto il versante adriatico. Temperature ancora in diminuzione, ma a partire da stasera,  Secondo Abruzzometeo, “assisteremo a un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche su Marche e Abruzzo”.

SITUAZIONE NEVE IN ABRUZZO

Scuole aperte anche a L’Aquila, dove la minima e’ scesa anche oltre i meno 5 gradi e sono caduti cira 5 centimetri di neve, ma l’insidia, viste le base temperature, e’ rappresentata dal ghiaccio formatosi sull’asfalto che ha provocato rallentamenti e code alla circolazione. Le prime ordinanze di chiusura arrivano da Magliano dei Marsi, Balsorano e nel teramano. Studenti a casa, anche in alcuni comuni dell’Alto Sangro, in particolare Roccaraso, Rivisondoli, Pescocostanzo e Castel di Sangro.  A Pescara e nei dintorni si registra forte vento, mentre nell’entroterra e’ caduta la neve gia’ ieri sera. Le scuole sono chiuse a Popoli e dintorni e anche in Val Pescara. Cosi’ come sulla costa, c’e’ molto vento e le temperature basse hanno fatto ghiacciare la coltre bianca. Situazione simile nell’area vestina, dove i sindaci hanno deciso di tenere chiuse le scuole per la giornata di oggi, a partire da Penne per proseguire con Farindola, Montebello di Bertona, Civitella Civitaquana e nei comuni che si trovano ad una certa altitudine. Non vengono segnalati problemi particolari per la viabilita’ ne’ dai carabinieri ne’ dalla polizia stradale A Cugnoli (Pescara), per l’emergenza neve e ghiaccio, il sindaco Lanfanco Chiola ha sospeso le attivita’ didattiche. La notizia e’ arrivata in tempo reale, nelle prime ore di stamani a tutti i genitori degli alunni, attraverso il servizio ‘CugnoliInfoma sms, una innovativa modalita’ di comunicazione adottata dall’amministrazione.  Solo una spruzzatina di neve a Chieti dove le scuole sono rimaste regolarmente aperte. Il sindaco Umberto Di Primio ha reso noto che in caso di ulteriore abbassamento delle temperature, le ditte incaricate per il piano neve provvederanno a spargere sale sulle principali vie di collegamento. Non si segnalano al momento problemi derivanti dal vento forte. Scuole, invece, chiuse a Guardiagrele. Un graduale miglioramento delle condizioni atmosferiche e’ previsto da questa sera.

 foto campo di giove

foto1 foto2