DELAGATO CONI HA INCONTRATO ASSOCIAZIONI SPORTIVE E ISTITUZIONI

Affrontare i problemi tra società sportive, associazioni, scuole e Coni è stato al centro dell’incontro che si è svolto nei giorni scorsi a Sulmona tra il delegato provinciale CONI e i rappresentanti delle associazioni sportive, delle istituzioni scolastiche, delle amministrazioni comunali e di alcuni organismi che hanno a cuore i valori dello sport. La riunione (nella foto un momento della conviviale finale) “si è resa necessaria per mettere sul tappeto quei problemi che maggiormente esistono tra le società sportive , il Coni e la scuola” hanno ribadito gli organizzatori. Presenti all’assemblea Luciano Perazza delegato del Coni provinciale, Franco Casciani presidente del Consiglio Comunale, Raffaele Santini Dirigente Scolastico, Livio Pallotta e Annelies Knoll docenti scuola  superiore, Domenico Silvestri Commissario del distretto scolastico di Sulmona, Mauro Ranalli, del Sulmona rugby, Fernando Ranalli presidente della F.C.I.dell’Aquila, e Luigi Carrozza, dell’Atletica Amatori Serafinidirigenti sportivi e rappresentante del Panathlon giovani di Sulmona. I lavori sono stati coordinati dal fiduciario Coni di Sulmona Domenico Carrozza. Nei vari interventi che si sono succeduti è stato messo in risalto come il movimento sportivo peligno, potendo disporre degli impianti sportivi comunali e scolastici in numero soddisfacente, vive un momento che  alterna fasi positive a quelle meno positive.  Interessante è stato l’intervento del dirigente scolastico dell’istituto comprensivo di Pratola Raffaele Santini in quanto ha sottolineato che una maggiore collaborazione tra le realtà sportive e scolastiche del territorio peligno consentirebbe migliori esiti sia in termini di qualità che in partecipazione. Invece il presidente del Consiglio Comunale Franco Casciani ha invitato i dirigenti sportivi presenti ad organizzarsi in associazione al fine di poter offrire alle varie amministrazioni un solo e qualifacato interlocutore . A conclusione della serata il delegato del CONI provinciale Luciano Perazza, dopo aver elogiato il lavoro svolto dalle società sportive peligne, ha affermato che la soppressione dei comitati provinciali CONI ha reso difficoltoso il rapporto con il territorio. Il suo intendimento resta comunque quello di far crescere il numero delle  associazioni sportive soprattutto in quei comuni in cui mancano.

foto2