APRIRE LA SCUOLA AL TERRITORIO, AL VIA “CLASSICO MODERNO. CULTURA E ISTITUZIONI A CONFRONTO”

Sarà il professore Salvatore Natoli, ordinario di Filosofia teoretica nell’Università di Milano-Bicocca ad inaugurare il prossimo 2 dicembre il ciclo di conferenze “Classico Moderno – cultura e istituzioni a confronto” curato dal professore Oreste Tolone. La conferenza si svolgerà alle 17 nell’aula magna dell’istituto Mazara. Il professore Natoli parlerà di antropologia politica degli italiani. In calendario poi figurano il vice presidente della Regione, Giovanni Lolli, che il 19 gennaio tratterà invece di ricerca e impresa in Abruzzo. Seguiranno nelle settimane successive il vice presidente del Consiglio superiore della magistratura, Giovanni Legnini, il 7 febbraio, nella sala del Cinema Pacifico. Il saggista Marco Roncalli sarà al Liceo Classico il 17 febbraio e la rassegna sarà conclusa dalla conferenza del professore Dario Antiseri, docente emerito della Luiss di Roma, nella sala del Cinema Pacifico. “Scopo di questo ciclo di conferenze è quello di aprire la scuola al territorio e alla città di Sulmona, contribuendo al dibattito culturale e istituzionale – sottolinea Caterina Fantauzzi, dirigente dell’Istituto d’Istruzione superiore Ovidio – l’obiettivo fondamentale è di coinvolgere personalità della cultura e delle istituzioni intorno a tematiche sociali, politiche, filosofiche, religiose e alimentare un confronto costruttivo, per evidenziare il ruolo attivo che la cultura può svolgere nel consolidamento della appartenenza e nella promozione di una cittadinanza attiva e consapevole”. In questo modo anche i licei appaiono non solo organismi di formazione ma anche poli culturali.

G.F.