MUORE ALESSANDRO CENTOFANTI MUSICISTA SULMONESE NELLA BAND DI VENDITTI

“Cari Ragazzi e Ragazze, e’ veramente molto difficile annunciarvi che il “nostro” Sandro ha lasciato questo stupido gruppo di amici per suonare con la band piu’ importante del mondo, quella che il nostro Dio ha preparato per lui stamattina. Vi abbraccio tutti. Antonello”. E’ Venditti, con un post su Facebook, a dare la triste notizia della scomparsa di Alessandro Centofanti, il suo storico tastierista.  Produttore, musicista, pianista, Alessandro Centofanti, Sandro per gli amici, era nato  il 23 giugno 1952 a Sulmona, terra che non ha mai dimenticato e dove tornava spesso a trovare i parenti, come disse in un’intervista al termine di un concerto di Venditti nel 2010 a Rivinsondoli.  Inizio’ la sua carriera agli inizi degli anni Settanta con Claudio Baglioni, collaboro’ poi con Francesco De Gregori (Alice), Ron (Il gigante e la bambina), Rino Gaetano (I love you Marianna) e Mia Martini (Oltre la collina). Fece parte dei Buon vecchio Charlie con i quali registro’ un album, e successivamente dei Libra, formazione pop rock con elementi jazz, con i quali realizzo’ due album per la Motown Records ed uno con la Ricordi. Nel 1975, trascorse un lungo periodo negli Stati Uniti sempre con i Libra, suonando come supporter a Frank Zappa, Chicago, The Spirits, The Tubes, Steppenwolf. Fin dagli inizi della sua carriera, oltre ad approfondire lo studio e l’uso dell’organo Hammond (suo strumento primario), dedico’ molte energie allo sviluppo ed all’applicazione delle neonate tecnologie elettroniche alla musica, divenendo uno dei pionieri in Italia nell’uso dei sintetizzatori e successivamente dei software musicali. Rientrato in Italia nel 1976, inizio’ una lunga ed intensa collaborazione con l’RCA Italiana, sia come session man che come arrangiatore. Ha collaborato a numerose produzioni di molti cantautori famosi.

Ha collaborato alla realizzazione di diverse colonne sonore cinematografiche con Ennio Morricone, Riz Ortolani, Luis Bacalov, Pino Donaggio ed altri autori. Nel 1980 e’ stato premiato con il Telegatto come miglior session-man per la stagione discografica 1979-80, da quello stesso anno e’ diventato stretto collaboratore e pianista di Antonello Venditti, partecipando a tutte le sue produzioni discografiche e alle sue tourne’e; per il cantautore romano ha realizzato ed arrangiato Ricordati di me, Alta Marea, Amici mai e Dolce Enrico. E’ venuto a mancare questa mattina a Roma, dove si era trasferito nel 1963.

In foto un momento del Premio Augusto D’Aolio – Città di Sulmona, nel teatro Caniglia, a cui partecipò  in qualità di presidente di giuria.